Lessico famigliare di Natalia Ginzburg: trama e recensione

Gioioso e triste allo stesso tempo. Lessico Famigliare di Natalia Ginzburg, vincitore Premio Strega 1963, narra di generazioni coraggiose in un contesto di guerre e leggi razziali che caratterizzavano L’Italia della prima metà del Novecento. Ma perché leggere questo romanzo? Ce lo spiega Fabiana Tallini in questa recensione!

Vivere nel ricordo o andare avanti? L’Elettra di Sofocle

La figura di Elettra è stata molto studiata. Lei vive nel passato, si strugge per ciò che crede di avere perso e nel frattempo non vive. Esiste, ma non vive. Conoscere la sua storia e i drammi che affiggono questo personaggio può in qualche modo aiutare anche noi

1984 di George Orwell: una trama piena di domande

1984 (Nineteen Eighty-Four) è uno dei più celebri romanzi di George Orwell, pubblicato nel 1949. In questo romanzo sono descritti in modo accurato i processi mentali dell'irrazionalismo sociale totalitario, tanto che 1984 è diventato una citazione d'obbligo nei manuali di psicologia sociale.

edgar allan poe

I racconti del mistero di Edgar Allan Poe: la recensione di Paola

"Enigmatico quanto terrificante" così possiamo descrivere "I racconti del mistero" di Edgar Allan Poe. Paola Pignataro ci parla di questo celebre scrittore e recensisce questo romanzo.

~ Avrei partecipato al matrimonio, ma ad un patto: […] che non chiedessi il nome dello sposo, né tantomeno lo pubblicassi. «Nemmeno quello della sposa» promisi. «Oh, quello non conta. La sposa non conta» ~ «Il sesso inutile» di Oriana Fallaci.

  La rivoluzione più grande è, in un paese, quella che cambia le donne e il loro sistema di vita. Non si può fare la rivoluzione senza le donne. Forse le donne sono fisicamente più deboli ma moralmente hanno una forza cento volte più grande. Se potessi fare l'esercito della libertà con le sole donne, …

Leggi tutto ~ Avrei partecipato al matrimonio, ma ad un patto: […] che non chiedessi il nome dello sposo, né tantomeno lo pubblicassi. «Nemmeno quello della sposa» promisi. «Oh, quello non conta. La sposa non conta» ~ «Il sesso inutile» di Oriana Fallaci.