Artademia: cos’è l’alternativa alla scuola tradizionale

La prima scuola esperienziale” si definiscono nella bio del profilo Instagram mentre sul sito il loro slogan è “La prima non-scuola al mondo“.

Artademia è una scuola alternativa a quella tradizionale, niente voti, niente lezioni frontali e niente aule. Il loro metodo si basa sul dialogo, sulle esperienze e su una proposta di argomenti e di attività di solito esclusi dalla scuola tradizionale come la cucina e l’astronomia, così che ogni studente possa esprimere il suo talento nascosto.

Ecco cosa ci hanno raccontato!

View this post on Instagram

Tanti auguri da Artademia! 🎄🎉

A post shared by Artademia (@artademia_) on

Cos’è Artademia

  • Sul vostro sito web, definite Artademia un’alternativa alla scuola tradizionale. Cosa differenzia la vostra iniziativa dalla scuola italiana in generale?

Urca! Tutto…tanto che anni fa ci avevano definito la non-scuola. Artademia ha come obiettivo accompagnare i bambini ed i ragazzi alla costruzione di se stessi e del loro personale progetto di vita. Questo significa che non si limita a dare informazioni ma, anzi,  cerca di stimolare le domande. Quando noi siamo curiosi abbiamo un naturale sistema di ricerca delle risposte. Apprendere è un gesto naturale ed Artademia vuole sostenere questo gesto.

Non abbiamo compiti per esempio, proprio perché il nostro obiettivo è appassionare alla cultura e quindi sappiamo di avere raggiunto l’obiettivo quando sono i bambini ed i ragazzi stessi  a chiederci un titolo, un link, qualcosa da fare per approfondire gli argomenti che gli abbiamo portato incontro. Non esistono per esempio le lezioni frontali ma, tutto quello che Artademia  propone, viene portato attraverso un’esperienza che coinvolga sensorialmente ed emotivamente così da fissarsi nel profondo.

La relazione personale è fondamentale…suonerà sdolcinato ma noi ci vogliamo bene. Le classi sono eterogenee così da permettere ad ognuno di esprimere il proprio talento con i suoi tempi e non con quelli ministeriali. Gli argomenti proposti spaziano in tutte le direzioni ( cucina, filosofia, astronomia…) imparano gesti arcaici come accendere e governare il fuoco, vivono esperienze dirette, fanno quattro o cinque sport differenti ogni anno, sperimentano l’arte in tutte le sue forme…
Gli studenti partecipano alla definizione del programma nel senso che se emergono curiosità, bisogni o desideri di corsi che non abbiamo previsto, cambiamo una parte del programma ed inseriamo quello che è di loro interesse. Ogni corso permette l’acquisizione di una competenza specifica che in alcuni casi è già spendibile nel mondo del lavoro.

  • Come descrivereste Artademia a chi non la conosce ancora? Come e quando è nata? A chi si rivolge?

È una scuola di passione dove si sta bene come in una casa! È nata come progetto di collaborazione con le scuole nel 2004 e si è trasformata poi in un vera e propria  alternativa alla scuola una decina di anni fa. Si rivolge a tutti i bambini e ragazzi che sentono di avere bisogno di più spazio per esprimere le doti personali, a chi ha creatività, intuito e sensibilità particolare…cioè tutti voi!  le nuove generazioni! 

  • Come si svolge una giornata tipo con Artademia?

Si arriva alle 9.00 ed è pronta la colazione! Alle 9.30 iniziamo con i laboratori. I junior, cioè minori di 13 anni, hanno circa quattro laboratori differenti al giorno, che vanno a stimolare diverse intelligenze in modo diretto o/e trasversale. Per i senior, maggiori di 14 anni, ci sono due laboratori al giorno, una parte di laboratori definiti da Artademia per ogni gruppo classe, e la maggior parte dei corsi invece scelti dagli studenti da una rosa di circa 90 corsi diversi all’anno. Una volta alla settimana tutti sono in gita, che può essere una uscita in natura, un teatro, un museo, un’esperienza in azienda, una visita artistica…
Alle 13.00 tutti a casa a fare altro!

  • Perché avete scelto di non assegnare voti ai vostri ragazzi?

Come si fa a spiegare con un numero come stanno le cose? Noi lavoriamo gomito a gomito con i ragazzi e non abbiamo bisogno di prove e numeri per capire e per comunicare cosa funziona e cosa no. Pensate a quando avete imparato la vostra lingua madre. L’avete imparata parlandola, senza voti né verifiche, ma esercitandovi, vivendola! E la vostra lingua madre resterà sempre dentro di voi come la lingua della vostra anima, anche se diventerete interpreti. Ecco…è così che si pone Artademia, facendo, vivendo, sperimentando e possibilmente divertendosi, ma sicuramente con il piacere di stare insieme. Allora i voti non servono. Ognuno impara per interesse non per raggiungere la media del sei. Artademia funziona al contrario di ciò a cui siamo abituati. Non siamo noi a dirti dove devi arrivare per essere promosso. Noi ti accompagniamo a scoprire il bello del sapere e del crescere e questo funziona, fa venire voglia di approfondire.

  • Nella sua esperienza personale, cosa le hanno lasciato di più i ragazzi che hanno aderito ad Artademia nel tempo?

Ogni giorno tutti noi impariamo dai ragazzi, viviamo con loro la soddisfazione di sbocciare, di sentirsi al centro del mondo, di sentire che possono portare a termine il loro progetto di vita e questo per noi è un dono impagabile. Per non parlare poi di chi magari si è sentito inadeguato nella scuola tradizionale, ed è arrivato in Artademia pensando di non valere nulla. Per loro è ancora più emozionante, quando scoprono quale meraviglia ci sia in ognuno e riescono a raggiungere i loro obiettivi. Sicuramente tutti noi alla fine di ogni anno siamo più nutriti di quando abbiamo iniziato.

  • Perché i genitori e i ragazzi dovrebbero scegliere Artademia?

Perché una persona felice, con una buona autostima e consapevole dei propri talenti nella vita avrà sempre successo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...